07 febbraio, 2011

Una torta per il mio papà



Da mesi guardo ammirata le creazioni di Imma e Cristina, sognando di poter creare decorazioni come le loro, poi qualche settimana fa' ho deciso: CI DEVO PROVARE!!
Quindi come preannunciato nell'ultimo post, ecco il mio primo tentativo con la decorazione in pasta di zucchero. Al compleannato (il mio papà) e agli altri presenti ai festeggiamenti, è piaciuta tantissimo, ora vorrei il parere di foodbloggerocchi... (che detto così sembra davvero un super potere alla HopHopGadgetBraccio!!!) :-D
Diciamo che sicuramente ci sono mooooolte cose da migliorare! 
La fase di copertura della torta è andata abbastanza bene, per le decorazioni vere e proprie ho avuto qualche difficoltà. Sicuramente ho fatto prendere troppa aria alla mia palla di zucchero e... son venute fuori tantissime crepe!!! 
Diciamo che nel complesso, per essere stata la prima volta poteva assolutamente andare peggio... 
Come consiglia "la mia nuova amica del cuore" Letizia Grella (e il suo libro acquistato per l'occasione: La torta che vorrei) sono partita da un disegno semplice, per non rimanere troppo delusa, e ora ovviamente, anziché cercare di migliorare questo tipo di torta a pacco regalo, ho deciso che nel prossimo tentativo (già in programmazione), alzerò il livello di difficoltà. Scelta saggia?? probabilmente no, ma solo il tempo ci darà la risposta, vi terrò aggiornati!!

Nel frattempo, per chi come me non fosse ancora esperto di questo fantastico mondo zuccherino, eccovi alcune dritte essenziali.

La base di tutto sta nel PAN DI SPAGNA. nel mio caso la ricetta è quella di Donna Hay:

uova 6
farina 170g
zucchero 170g
burro fuso 60g

Scaldare il forno a 180°. Setacciare la farina 3 volte. Nel KitchenAid, o in un altro robot da cucina, lavorare le uova e lo zucchero per circa 10 minuti e comunque finché il composto non sarà triplicato.
Aggiungere la farina incorporando dal basso verso l'alto per non smontare il composto. Unire il burro e versare in uno stampo (nel mio caso quadrato 24x24).
Cuocere per circa 25 minuti.
Sfornare e far raffreddare. Tagliare a metà, spruzzare il pan di spagna con liquori, succhi, o come nel mio caso un caffè lungo (senza bagnarlo troppo); 
farcire a piacere (io ho inaugurato il preparato per crema pasticciera arrivato il giorno prima nel super pacco del Molino Chiavazza);
ricomporre e spalmare tutta la superficie della torta con la panna montata (che servirà da collante tra il pan di spagna e il fondente), e lasciar riposare per almeno 12 ore.


Dopodiché arriva il momento della PASTA DI ZUCCHERO FONDENTE, in questo caso la ricetta è quella di Letizia Sgrella:

gelatina in fogli 5g
acqua 30g
glucosio 50g
zucchero a velo 500g

Ammorbidire la gelatina nell'acqua per circa 10 minuti. Mettere l'acqua, la gelatina e il glucosio in un pentolino, e cuocere a fuoco basso fino a che non risultino liquidi come l'acqua.
Setacciare lo zucchero a velo direttamente nel KA e aggiungere il composto liquido. Azionare a velocità media. Dopo 2-3 minuti il composto tenderà a solidificare. Se sembra troppo duro aggiungere pochissima acqua alla volta fino ad ottenere una consistenza simile alla plastilina.
A questo punto è pronta per essere utilizzata.


Se anche voi deciderete di lanciarvi nel vostro primo esperimento vi dirò che SI PUO' FARE!!! [cit]
E anzi, fatemi sapere come vi va!!

Buona settimana a tutti!!!
e grazie per qualsiasi suggerimento vorrete darmi.
Un abbraccio,

Valentina

15 commenti:

  1. Buongiorno immagino la sorpresa e la felicità del papà alla vista di questa torta e sopratutto.... preparata da te :) ciao

    RispondiElimina
  2. Io la mia torta la voglio con il mio ritratto in bassorilievo... :-D

    RispondiElimina
  3. Caspita! E meno male che hai avuto qualche difficoltà! La trovo splendidissima, sei stata davvero brava! Fortunato il papà! :)

    RispondiElimina
  4. per essere la prima volta,sei stata davvero brava!
    complimenti,aspetto la prossima creazione!
    ciao,francesca

    RispondiElimina
  5. bravissima come primo esperimento mi sembra niente male!sai che ho la fortuna di conoscere personalmente Letizia...il suo laboratorio è prorpio dietro casa mia...un vero paradiso!e il libro è bellissimo oltre che utile!un bacio

    RispondiElimina
  6. Ma complimenti...come prima torta in PDZ è eccezionale.
    Quando la PDZ diventa dura per il contatto con l'aria buttala qualche secondo nel microonde e tornerà perfettamente malleabile (ma mi raccomando, proprio 3/4 secondi). Puoi anche imburrrarti le mani mentre la lavori, la rende più malleabile e duttile.
    Se ti va, dai uno sguardo alla mia torta con i barbapapà. E' la terza che faccio e sto iniziando a capire qualche trucchetto :o)
    Complimentoni ancora, il papà sarà stato felice (il papà di chi però? Siete in due.. ahahahah).
    Baci!

    RispondiElimina
  7. Ma è bellissima...
    Complimenti!
    Posso immaginare la felicità di tuo padre :D

    RispondiElimina
  8. Finalmente un nuovo contest! Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Emile Henry ha organizzato uno straordinario contest “Frutta in pentola”, dove la protagonista indiscussa è proprio la frutta, sia fresca che secca. I premi? Beh ti invito a sbirciare nel blog, ti aspetto http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2011/02/contest-frutta-in-pentola.html

    RispondiElimina
  9. @Stefania: il papà è stato felicissimo!! l'ha fotografata e pubblicizzata con tutti quelli che ha incontrato! :-D
    @Pat: certo.. ci sto già lavorando... anche se in quel campo SEI TU L'ARTISTA DI FAMIGLIA!! quindi mettiti sotto con la pasta di zucchero!
    @Chiara e @Zuccherando: grazie mille!! siete troppo gentili, c'erano un bel po' di imperfezioni.. ma grazie!
    @Fabrizia: davvero?!?! allora dille che ha una fan sfegatata in quel di Pinerolo, se mai si trovasse a passare di qua... ;P un bacione!
    @Crysania: grazie mille per i suggerimenti!! proverò a fare come dici quanto prima.. la tua torta con i barbapapà è splendida!! e il papà... è il mio, ma lo presto a Carlotta come suocero!
    @Fer: Grazieee!!
    @Ramona: ce lo siamo appuntato!! siamo un po' inguaiate in questo periodo ma troveremo il tempo di partecipare sicuramente!

    RispondiElimina
  10. Ti vorrei invitare al mio primo contest MANI NELLA MANITOBA, una raccolta di ricette con la farina manitoba...
    http://dolciedesserts.blogspot.com/2011/01/primo-contest-mani-nella-manitoba.html
    se ti va passa a dare un'occhiata... ti aspetto...

    RispondiElimina
  11. Ciao, volevo ringraziarti per aver partecipato alla raccolta delle ricette con la zucca e avvisarti che il PDF con tutte le ricette è disponibile da scaricare a questo link http://nontolleroillattosio.blogspot.com/2011/02/raccolta-delle-ricette-con-la-zucca.html
    baci!

    RispondiElimina
  12. se questa è la tua prima torta decorata...non ho parole! Io la mia prima decorata l'ho fatta molto più semplice. bravissima, baci

    RispondiElimina
  13. oh ma che bella!!!! sei sicura che ce la posso fare????

    RispondiElimina
  14. ooooooh, mi sto preoccupando, che fine avete fatto??? bacini e buon san valentino!

    RispondiElimina
  15. @Gianni: grazie dei complimenti! ma vista da vicino aveva davvero tantissime crepe!!
    @Ely: ti assicuro che puoi farcela!!! Prova e fammi sapere!
    @Benedetta: ci siamo, sane e salve!! non vedo l'ora che tu venga per la trasferta torinesee!! baci baci!!
    Valentina

    RispondiElimina