15 giugno, 2011

Gli incontri che lasciano il segno


Spesso per caso incontriamo persone che senza nemmeno saperlo lasciano un segno nella nostra vita. Alcune volte instauriamo con loro un rapporto intenso, altre volte non le conosciamo personalmente, ma ciò che dicono e ciò che fanno influenza comunque in modo positivo la nostra vita. 
In questo caso vi parlo di un cartone!! Appena ho visto Ratatouille me ne sono letteralmente innamorata, ed è aumentata in me la voglia di cucinare ogni sorta di piatto. E non so davvero come avrei fatto senza Remi (di cui ho una miniatura sempre con me in cucina), grazie a lui decisi di fare la ratatouille, ma la ricetta di famiglia non assomigliava alla sua e così iniziai a googlarla... il che mi portò ad un incontro ancora più importante, è così che ho scoperto LEI!!! Il titolo del post titolava "La ratatouille... di Ratatouille!" è stato amore a prima vista, da quel giorno non ho perso un suo post, ho ogni suo libro (uno con dedica olografa), e sto pensando di erigerle una statua in cucina ;-P!!!!

E quindi, eccola... la ratatouille di Ratatouille, o meglio, di Tomas Keller (con l'aggiunta delle patate).



Ratatouille

le verdure:
melanzane 2
zucchine tonde 3
patate 4
aglio 1 spicchio
timo
fior di sale e pepe
la piperade:
peperoni rossi 2
peperoni gialli 2
pomodori da sugo 4
cipolle 2
aglio 1 spicchio
alloro 1 foglia
timo 1 rametto 
prezzemolo 1 ciuffo
la vinaigrette:
piperade 2 cucchiai
olio EVO 2 cucchiai
aceto balsamico 1 cucchiaio
timo

Preparare la piperade:
Pulire i peperoni e dividerli in due nel senso della lunghezza. Posizionare su una teglia ricoperta di carta da forno con la parte aperta verso il basso. Cuocere in forno ventilato a 230° per 15-20 minuti. 
Eliminare la pelle e i semi ai pomodori, e tagliarli a cubetti.
Tritare finemente la cipolla e lo spicchio d'aglio, farli stufare in padella con due cucchiai di olio d'oliva senza mai farli dorare, quando saranno diventati trasparenti aggiungere i pomodori, il timo, l'alloro e il prezzemolo e far cuocere per una decina di minuti.
Nel frattempo eliminare la pelle dai peperoni arrostiti e tagliare anch'essi a cubetti. Aggiungerli alla cipolla e far cuocere ancora altri 10 minuti.
Tenere da parte 2 cucchiai in una scodella e mettere il resto sul fondo di una teglia rotonda.

Preparare le verdure:
Lavare le melanzane e le zucchine e pelare le patate. Tagliare tutte le verdure a rondelle di circa 2mm di spessore e disporre a spirale nella teglia sopra alla piperade, alternando le fettine di verdure.
Una volta riempita tutta la teglia, spolverare le verdure con l'aglio tritato, il timo, il fior di sale e il pepe. Irrorare con un filo d'olio, coprire con della carta stagnola e cuocere per 2 ore a 130°.

Preparare la vinaigrette:
Emulsionare la piperade tenuta da parte con l'olio, l'aceto balsamico e il timo.

Sfornare le verdure e servire con un cucchiaino di vinaigrette.


Provatela, rimarrete anche voi estasiati come lui...


Buona giornata!! 
Valentina

19 commenti:

  1. anche a me piace un sacco Ratatouille! e guarda caso ho appena postato una ricetta proprio del cavoletto ^^ C'è un filo rosso che sa unire molte di noi. buona giornata a te :*

    RispondiElimina
  2. è divino quel film come la tua ratatouille

    RispondiElimina
  3. Ma che carina questa storia! ;)
    Adoriamo anche noi quel cartoon!
    Buona Giornata!

    Francesca di SingerFood & Chiccherie

    http://singerfood.blogspot.com/

    RispondiElimina
  4. Una storia deliziosa,
    carinissima la ricetta :) ciao

    RispondiElimina
  5. assolutamente da provare! quel cartone è meraviglioso!!!! baci

    RispondiElimina
  6. ti dico solo che dopo aver letto il tuo post cara Vale, ho comprato tutto e mi sono messa all'opera..! ora due teglie sono nel forno, spero solo di non finire la salsina piperade prima! :D tanti baci a te e all'amica tua! :P

    RispondiElimina
  7. Ma che versione spettacolare di questo piatto!io lo preparo sempre,ma in padella.mai pensato dicuocerlo in forno!
    buona notte,francesca

    RispondiElimina
  8. ottima idea quella della statua di Sigrid in cucina, starebbe bene anche nella mia, come questa ratatuille, ovviamente favolosa ;) Brava, ottima scelta!
    Un bacione

    RispondiElimina
  9. Adoro il film e trovo deliziosamente bella la tua Ratatouille...
    Per la statua siamo in due!

    RispondiElimina
  10. e insomma... devo proprio provarla! la schiaffina è in tormentone Ratatouille (il film) e tu mi posti la ricetta. è un segno! :)

    RispondiElimina
  11. Come dice Gusteau a Remi "Il cibo trova sempre coloro che amano cucinare!" E' stupenda!! Complimentissimi
    Cri

    RispondiElimina
  12. me la segno quasta ricettina!!!grazie :)

    RispondiElimina
  13. Mai provata la ratatouille... e vivo in Francia da un anno! bisogna proprio rimediare.. magari piglio al volo l'occasione e mi cucino la tua!
    Baci:**

    RispondiElimina
  14. Sai che non l'abbiamo mai visto?
    Devo assolutamente provvedere.
    Con questa ricetta vegetariana mi hai incuriosito ;)

    RispondiElimina
  15. ratatouille è una dei cartoons più belli mai fatti! fa venire la passione per la cucina a chi non la ha e rafforza chi già la ama! un bacione e complimenti!

    RispondiElimina
  16. bellissimo il cartoon e deliziosa questa ricetta!

    RispondiElimina
  17. splendido il cartoon! la ratatouille di Ratatouille è favolosa!

    RispondiElimina
  18. Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    RispondiElimina